MOBILITÀ E TRASPORTO
Carta europea della sicurezza stradale
node

Associazione Michele di Salvia

What are you doing/aiming to do for road safety? 

La fondazione Michele Di Salvia vuole sensibilizzare gli utenti della strada alla guida sicura attuando programmi ed iniziative tese alla riduzione della mortalità e della morbosità, conseguenza di incidenti stradali.

  1. FORMAZIONE A LIVELLO SCOLASTICO
    Trattasi di attività di formazione, informazione e comunicazione che svolge in ambito provinciale.
    Per l'anno scolastico in corso la campagna sulla sicurezza vede coinvolte sia le scuole dell'infanzia e primarie che quelle medie superiori. Le attività sono sovvenzionate da sponsor, quindi le scuole partecipanti non sostengono alcun costo.
    • Scuole dell'infanzia e primarie:
      Ad inizio anno scolastico la Fondazione ha presentato presso alcuni istituti scolastici, scelti a campione, un progetto didattico sulla sicurezza stradale sviluppato dagli insegnanti che culmina con una giornata di simulazione di un percorso su strada e di piccoli incidenti.
      La finzione verrà realizzata da animatori per bambini specialisti nel settore i quali, mascherati da clown e personaggi di fantasia, effettueranno un percorso stradale evidenziando, quindi, le comuni regole di prudenza da adottare su strada.
      I percorsi alternativi, la mobilità sostenibile, nonché i più comuni sistemi di sicurezza rappresenteranno la sicurezza sulle nostre strade, avendo come obiettivo un cambiamento nelle abitudini e nelle modalità di circolazione, al fine di far comprendere ai bambini ed ai genitori la possibilità di viaggiare in autobus o in "piedibus", ossia recarsi a scuola a piedi anche in gruppo. Gli istituti sono stati scelti in base alla loro posizione geografica, coinvolgendo in questo modo le varie zone della provincia. Il totale dei partecipanti sarà di circa 700 bambini, tenendo conto che alle singole manifestazioni parteciperanno, oltre agli insegnanti, anche i genitori.
    • Scuole medie superiori:
      Organizzeremo nelle scuole una giornata di prevenzione e sensibilizzazione, tramite informazione e dibattito, rivolta ai giovani utenti della strada. Con la collaborazione del 118, Polizia Stradale, Polizia Municipale, Croce Rossa Italiana e truccatori specializzati si effettuerà la simulazione di un vero e proprio incidente stradale.
      Il tutto verrà proposto ai giovani attraverso: la proiezione di immagini di ragazzi divenuti disabili a causa di incidenti stradali, la testimonianza diretta di chi ha perso un proprio caro, una mostra fotografica di auto incidentate e la sinergia fra istituzioni e organizzazioni che operano nel settore. I partecipanti saranno 500 circa.

     

  2. DISTRIBUZIONE ETILOMETRI
    La distribuzione di etilometri avviene all'interno del locali di ritrovo notturno dei giovani guidatori.
    La Fondazione organizza delle serate chiamate "Guida la Vita", nelle quali si proiettano immagini di simulazione di incidenti su strada e di ragazzi deturpati dalle cosiddette stragi del sabato sera.
    Con la collaborazione dei gestori dei locali notturni si promuove la sicurezza chiedendo a colui che accompagnerà gli amici a casa di non bere. Solitamente il ragazzo è distinguibile attraverso una spilletta o un braccialetto. Il tutto avviene in collaborazione con la Polizia Stradale e/o con i Carabinieri, proprio per far capire la figura amica di tali istituzioni. La distribuzione degli etilometri è gratuita. Solitamente per ogni serata vengono distribuiti 300 etilometri.

    Le azioni avranno lunga durata nel tempo e, quindi, non saranno solo di durata triennale.

Highlighted signatory? 
0
Renewed commitment 
0
Notified for renewal? 
0