MOBILITY AND TRANSPORT
European Road Safety Charter
members activities

EDUCAZIONE STRADALE – LEGALITA’- SICUREZZA URBANA A.S. 2018/2019

  1. English
  2. Italiano

L'Ufficio Educazione Stradale, in previsione del prossimo avvio dell’Anno Scolastico 2018/2019 , ha elaborato alcune proposte formative in materia di Educazione Stradale – Legalità-Sicurezza Urbana.
Di esse è fornita sintesi nelle pagine che seguono, fermo restando che ulteriori informazioni di dettaglio potranno essere richieste rivolgendosi ai contatti telefonici e/o telematici riportati nelle schede di prenotazione relative ai singoli progetti.

Tutte le iniziative sono realizzate a titolo gratuito, fatta eccezione per l’attività denominata “Ghisalandia” che prevede un contributo da parte dell’Istituto richiedente.

PROGETTI A.S. 2018/2019

BELGIARDINO

L’iniziativa è indirizzata all’ultimo anno delle scuole dell’infanzia e alle prime tre classi della scuola primaria

È un circuito pratico di educazione stradale , corredato da segnaletica stradale, verticale, orizzontale e luminosa. In presenza di un Istruttore si compiono esercitazioni di circolazione stradale, utilizzando le biciclette messe a disposizione dalla Scuola del Corpo.

BIMBINSTRADA (vigili per un giorno)

L’iniziativa è indirizzata all’ultimo anno delle scuole dell’infanzia e alle prime tre classi della scuola primaria

Il progetto, proposto in forma ludica e divertente per gli alunni, si sviluppa in un unico incontro suddiviso in tre parti:
• lezione d’aula - vengono fornite nozioni di base sull’educazione stradale;
• uscita sul territorio nelle adiacenze della scuola - sperimentazione sul campo delle nozioni acquisite;
• conclusioni in aula - riepilogo e focus sull’esperienza vissuta.

ACCHIAPPA IL MOSTRO

L’iniziativa è indirizzata ai bambini delle classi seconda e terza della scuola primaria che hanno già effettuato il percorso di educazione stradale denominato “bimbinstrada”

Autunno/Primavera
Si tratta di un progetto di educazione stradale che, utilizzando il gioco, l’ambiente e la scoperta come metodologia attiva, si prefigge l’obiettivo di far conoscere ai bambini la segnaletica stradale, il comportamento corretto dei pedoni, i pericoli dell’ambiente stradale e l’orientamento nello spazio. Il corso si svolge di norma nel Parco delle Cave di Milano, concludendosi con l’esposizione di temi inerenti alla prevenzione dell’inquinamento ambientale (in particolare delle acque) e della mobilità sostenibile.
È realizzato in collaborazione con il nucleo sommozzatori della Polizia Locale

SICURI SULLA STRADA

L’iniziativa è indirizzata alle classi quarte e quinte della scuola primaria e seconde e terze della scuola secondaria di primo grado

E’ un corso di Educazione Stradale articolato su due moduli.

MODULO A: due incontri a cadenza settimanale con una durata di 3 ore ciascuno;
MODULO B: MODULO A + uscita sul quartiere in bicicletta (si veda progetto denominato “ghisabike”).

GHISABIKE

L’iniziativa è indirizzata alle classi quarte e quinte della scuola primaria
“Ghisabike” è un progetto di educazione stradale attiva dedicato agli studenti che, con la propria bicicletta, circoleranno all’interno del quartiere in cui è situata la scuola accompagnati da Agenti Istruttori di educazione stradale. L’obiettivo è quello di educare i ragazzi ad una mobilità cittadina sostenibile, imparando ad utilizzare la bicicletta nel rispetto delle norme del codice della strada.

Per aderire la classe deve aver già effettuato il MODULO A del progetto denominato “sicuri sulla strada”.

GHISALANDIA (a pagamento)

Il progetto è dedicato all’ultimo anno delle scuole dell’infanzia ed alla scuola primaria

È un “circuito trasportabile” corredato da segnaletica stradale, verticale, orizzontale e luminosa all’interno del quale si effettuano esercitazioni in pista utilizzando biciclette messe a disposizione dall'Ufficio. E’ allestibile in spazi di almeno 300 mq

Nel periodo autunnale/invernale o in caso di maltempo il circuito potrà essere allestito in locali chiusi (ad es. palestre).

LA CITTA’ DEI GHISA (Allegato G)

L’iniziativa è indirizzata agli alunni delle quarte e quinte classi della Scuola Primaria e alla Scuola Secondaria di Primo Grado.
La sicurezza stradale, la conoscenza del proprio territorio e il suo sviluppo civile e culturale sono i temi centrali del progetto che si prefigge, attraverso sei diversi percorsi svolti esclusivamente a piedi, di favorire:
• Riconoscimento ed interpretazione dei messaggi della segnaletica stradale, delle regole della strada e delle tipologie dei rischi connessi
• La capacità di orientamento spaziale in contesto urbano anche tramite l’uso di bussole, mappe della città, targhe viarie, linee di trasporto pubblico
• Individuazione, in caso di difficoltà, di punti o persone di riferimento a cui chiedere aiuto o informazione (comandi di Polizia locale e di Stato, Carabinieri, Uffici Pubblici)
• Conoscenza e rispetto delle strutture pubbliche e dei beni storici e naturali della Città di Milano
• Conoscenza delle Istituzioni comunali e dei valori democratici dello Stato Italiano

GHISA… WHAT?!

L’iniziativa è indirizzata alle classi IV e V delle Scuole Primarie ed alle Scuole Secondarie di primo e secondo grado, sia per le scuole internazionali che per le scuole italiane

Questo progetto nasce per allargare l’offerta delle attività dell’Ufficio Educazione Stradale agli Istituti specifici di lingua inglese, ma si rivolge anche alle altre Scuole come proposta di conversazione in lingua su argomenti di attualità.
L’attività si svolge in tre moduli:

“On the go!” - Il primo incontro è sul tema della sicurezza stradale, partendo dalla figura storica del “Ghisa” milanese, con cenni comparati e parallelismi con il “Bobby” inglese.

“Think legal!” - Il secondo incontro si focalizza invece su argomenti riguardanti la legalità, il bullismo e il cyberbullismo .

“Milano. Yesterday, today, tomorrow” - Il terzo modulo è dedicato alla scoperta di Milano ed alla sua evoluzione sia sociale che viabilistica, con particolare attenzione alla mobilità ecosostenibile.

La partecipazione può essere richiesta anche con riferimento al singolo modulo.

LEGALMENTE ALLA GUIDA

L’iniziativa è rivolta alle classi del triennio delle scuole secondarie di secondo grado

Il progetto si rivolge ai ragazzi che, per giovane età o inesperienza, non sono ancora in grado di valutare i rischi che si corrono mettendosi alla guida in maniera "superficiale". Partendo da argomenti legati alla sicurezza stradale, scelti tra quelli di maggiore interesse per la fascia di età in questione, i ragazzi sono condotti in un confronto diretto e costruttivo, anche mediante l’utilizzo di supporti multimediali, ad una maggiore consapevolezza riguardo le regole per una guida più sicura.
Il corso presta quest’anno un’attenzione particolare al tema della distrazione alla guida.
Ancora oggi, purtroppo, la guida con il “telefonino” (utilizzato per parlare, rispondere ad sms, navigare su internet,…) rappresenta una delle principali cause dei più gravi episodi di incidentalità stradale, ed è per questo motivo che l'ufficio ha ritenuto in questa edizione di dedicare a questo argomento un’attenzione particolare.

MEGLIO SAPERLO PRIMA

Può essere richiesto dagli ospedali che intendono inserirlo nei corsi pre-parto

Corso di Educazione stradale rivolto ai futuri genitori, da inserire nei corsi pre-parto in programmazione negli ospedali.
Il corso si rivolge ai genitori dei futuri nascituri proprio in un momento in cui sono più sensibili agli argomenti inerenti la salute e la salvaguardia dei loro figli.
Ha la durata di circa due ore nelle quali vengono spiegate ai genitori le norme sulla sicurezza, le norme che disciplinano l’utilizzo dei sistemi di ritenuta e dei seggiolini per i bambini, le cause più frequenti di incidenti stradali che coinvolgono i minori, le strategie per evitarli e, non per ultimo, l’utilità dell’esempio dei comportamenti virtuosi.

VIGILI IN CORSIA

Iniziativa rivolta ai minori ricoverati negli istituti ospedalieri che hanno in tal modo la possibilità di conoscere norme e comportamenti atti a tutelare la propria e l’altrui sicurezza sulla strada e a facilitare la convivenza civile.

E…STATE VIGILI !

Il progetto è rivolto ai bambini nella fascia d’età compresa fra le classi quarta e quinta della scuola primaria che frequentano i centri estivi del Comune e gli oratori.

Con “E…state vigili”, i ragazzi, reduci da un lungo anno scolastico, vengono coinvolti in alcuni giochi “classici” (come ad esempio la bandiera, il memory, i cruciverba) riadattati al tema dell’Educazione Stradale.
Gli incontri sono tenuti dagli stessi istruttori di Educazione Stradale , già impegnati nelle altre attività didattiche ed educative nel corso dell’anno scolastico.