MOBILITÄT UND VERKEHR
Europäische Charta für Straßenverkehrssicherheit
node

Agenzia Regionale per la Mobilità nella Regione Puglia (AREM)

  1. Deutsch
  2. Italiano
What are you doing/aiming to do for road safety? 
La Regione Puglia, attraverso L'AREM (Agenzia Regionale per la Mobilità nella Regione Puglia) e il progetto CReMSS (Centro Regionale di Monitoraggio della Sicurezza Stradale) ad essa collegato, si impegna a diffondere sul territorio regionale una serie di azioni per ridurre al massimo il numero di vittime da incidente stradale.
In particolare, distinguiamo "Azioni di primo livello" e "Azioni di secondo livello".
 
Appartengono alla prima categoria tutte le azioni utili alla raccolta dei dati necessari a migliorare la sicurezza stradale nei sistemi infrastrutturali e nei comparti di mobilità a massimo rischio, mentre appartengono al secondo tipo di azioni tutte quelle di carattere sistematico, mirate al miglioramento generale della sicurezza stradale ed alla diffusione di una cultura della sicurezza stradale.
 
-    Le azioni di primo livello si svilupperanno attraverso l'organizzazione e l'operatività della raccolta ed elaborazione dei dati riguardanti l'incidentalità stradale, coinvolgendo tutti i corpi di polizia impegnati nella constatazione degli incidenti stradali (Polizia Stradale, Carabinieri, Polizie Municipali). Questo consentirà di creare una banca dati contenente informazioni sui sinistri avvenuti sulla rete viaria nel territorio regionale, al fine di fornire indicazioni fruibili ai decisori, ai tecnici e agli addetti ai lavori per qualunque funzione interpretativa, investigativa e di programmazione relativa al traffico urbano e extraurbano. In questa direzione il CReMSS rappresenta un supporto alla definizione delle politiche di sicurezza stradale e dei relativi programmi di intervento.
 
-    Relativamente alle azioni di secondo livello, invece, l'obiettivo sará la diffusione della cultura della sicurezza stradale con un'azione diretta al mondo della Scuola e dell'associazionismo, attraverso la realizzazione di corsi di formazione sulla sicurezza stradale e tecniche dell'animazione socio-culturale, diretti al personale docente della scuola impegnato nell'ambito della sicurezza stradale e alle associazioni, che permetteranno a studenti di ogni ordine e grado e ai cittadini interessati di approfondire i temi della mobilità sicura e sostenibile.
Tali attività si svolgeranno a richiesta delle scuole e delle associazioni con l'intervento di operatori esperti, il cui numero varierà a seconda del numero dei docenti coinvolti. Si prevede che tale attività, nel corso dell'anno, comporterà il coinvolgimento presumibilmente di 300 docenti e di 100 associazioni.
 
Nell'ambito del progetto, inoltre, il Centro ha un'area dedicata alla legislazione che si occupa di aggiornare costantemente gli aspetti normativi in materia di sicurezza stradale attraverso una sezione presente on-line sul sito del CReMSS, con l'intento di modificare l'attuale legge regionale.

 

Beneficaries 
11
charter your road saftey problem(s) 

- Per ridurre il numero della vittime e feriti da incidenti stradali in considerazione anche dei riflessi sociali e economici sulla intera collettività.

- Il tema della sicurezza stradale è sempre stato sottovalutato. L'aumento del numero delle vittime da incidenti stradali (soprattutto tra i giovani), ha fatto si che organi governativi, istituzioni e associazioni iniziassero una vera e propria battaglia di represssione e informazione contro la disinformazione e la scarsa conoscenzadel norme del Codice della Strada. Nel corso degli ann, infatti, si è capito che non era più sufficiente adottare misure di repressione contro i comportamenti illeciti dei patentati, ma bisognava agire su più fronti: quello dell'informazione e quello dell'educazione a vari livelli sulla s.s. in concomitanza con interventi strutturali sui trasporti e di miglioramento della viabilità, soprattutto nei punti critici con maggiore concentrazione di incidenti stradali. La Puglia siano al 2006 era priva di organi che consentissero di operare sul fronte della sicurezza stradale. Oggi la regione ha realizzato il progetto CReMSS per avviare una politica impegnata per la s.s..

 

Your knowledge 

- Attualmente le conoscenze derivano dalle elaborazioni statistiche e dagli studi del CReMSS. L'obiettivo è quello di realizzare una banca dati aggionata dalla quale poter dedurre elementi utili ala diminuzione degli incidenti stradali, al miglioramento delle infrastrutture, nonchè a contribuire alla modifica dei comportamenti degli utenti della strada partendo dall'intervento all'interno delle scuole di ogni ordine e grado.

- Esiste già un gruppo di 14 esperti esterni specializzati in statistica, ingegneria, informatica, diritto, pedagogia che collabora al raggiungimento dell'obiettivo sicurezza stradale.

 

eventual partnerships in your commitment 

Esiste già un gruppo di 14 collaboratori esterni che affiancano l'attività dell'AREM, inseriti al'interno del progetto CReMSS, specializzati in statistica, ingegneria, diritto, pedagogia e informatica, che collaborano al raggiungimento dell'obiettivo sicurezza stradale in Puglia.

Number of materials produced 
pubblicazioni e brochure
Highlighted signatory? 
0
Erneuertes Engagement 
0
Notified for renewal? 
0